top of page

Oro vivo della Sardegna. Elicriso -tradizioni, fitoterapia e cosmesi naturale

Aggiornamento: 14 giu 2023



Fiori gialli sulla roccia  vicino al mare
Fioritura di Elicriso in Sardegna

Se fai la passeggiata tra la macchia mediterranea sulle coste rocciose della penisola di Sinis, in un certo momento il vento salato del mare ti porterà un aroma intenso, caldo e incantevole, unico e magico, l’aroma della Terra antica sarda, l’aroma dell’Elicriso. E’ una pianta con i fiori gialli che formano uno splendido tappeto dorato sulle rive del mare e nelle zone montagnose dell’Isola, impregnandola di questo odore particolare.


Ma cos'è questo Elicriso?


Elecriso italico è una pianta cespugliosa alta circa 40 cm, con odore aromatico penetrante. Fusti legnosi, ramificati, ricoperto da uno strato sottile di peli lisci. I fiori tubulosi hanno il tubo a trombetta che si allarga all’apice. Colore dei fiori – da giallo a giallo-bruno. Il suo habitat è la zona di Europa meridionale, in Africa, Asia ed Australia con circa 500 specie. La sottospecie H. italicum microphyllum è esclusiva della Sardegna, della Corsica e delle Baleari.

Scopriamo di più sull'Elicriso e le tradizioni, fitoterapia e cosmesi naturale.



Elicriso nella storia e tradizione sarda


l’Elicriso accompagnava sempre la vita di ogni sardo dal momento della nascita fino all’ultimo momento della sua strada terreste. L’odore della pianta incontrava il piccolino nei primi minuti della sua vita -“Sa levadora”, una maestra di parto, “purificava” e profumava la stanza della puerpera con un intruglio dei fiori dell’Elicriso e di Lavanda selvatica e dell’acqua benedetta.

Per trovare l’amore vero, la sua anima gemella, i giovani preparavano un mazzetto dei fiori che conservavano durante un anno per dopo bruciarlo in un falò della notte di San Giovanni. Quando gli occhi si chiudevano per sempre, i rametti fioriti dell’Elicriso usavano per la decorazione floreale della chiesa e per la corona mortuaria.

Il profumo particolare ha la forza penetrante così forte che era quasi il profumo di “buon ritorno” dei pastori sardi che rientravano dopo giorni e mesi passati nei pascoli, portando sulla loro pelle e abbigliamento l’aroma indimenticabile dell’Elicriso. Le donne sarde mettevano la pianta all’interno delle case e dentro dei mobili come una “deo” naturale, capace di mantenere a lungo un buon profumo di pulito.

L’Elicriso ha trovato il suo posto anche in cucina sarda. Sa buredda, come lo chiamano in certe zone di Sardegna, utilizzavano prima e continuano ad utilizzare anche oggi per bruciare le setole dei maiali macellati per aromatizzare il lardo. Lo usano per la preparazione dei liquori e per aromatizzare i cibi di carne e le salse proprio come le altre erbe aromatiche come prezzemolo, salvia o timo.

L’Elicriso ha i fiori gialli come il sole e come l'oro perciò si riteneva “portasse fortuna”, come si dice il proverbio – “Di fortuna resti intriso, chi si adorna di elicriso”.


L'Elecriso nella medicina popolare sarda


Nella medicina popolare sarda l’Erba di Santa Maria veniva usata per vari problemi dell’organismo. Ad esempio, era diffuso l’uso dell’Elicriso per la cura di “spavento(s’assichidu) tramite diversi riti magici praticati dalle donne esperte. L’infuso dei fiori era utilizzato come espettorante nella cura di bronchiti, come antidolorifico, antireumatico e antinevralgico. La tisana con la pianta intera era un rimedio nel caso di allergia e asma. Per risolvere il problema con alopecia e stimolare la ricrescita dei capelli consigliavano le applicazioni del decotto, invece l’applicazione del trito di rami freschi e foglie era un metodo del trattamento dei lievi ustioni e dermatite.


"L'Elecriso profuma la Sardegna profuma di Elicriso? Ancora non ho capito ma non è importante". - Beppe Severgnini

Elicriso nella fitoterapia moderna


Oggi della pianta si utilizzano le foglie e le sommità per le tisane, mentre dai fiori si estrae un prezioso olio essenziale. Dalle varie ricerche moderne, pare che l’Elicriso sia dotato veramente di interessanti e potenziali attività terapeutiche.

Regola la funzionalità epatica, epatoprotettore, coleretico e colagogo: in caso di epatopatie, insufficienza epatica e biliare, cirrosi epatica.

Gli studi scientifiche hanno mostrato l’azione antibatterica e antifungine (Candida albicans) potente, oltre l’Elicriso è in grado diminuire il processo dell’infiammazione grazie al meccanismo simile a questo di cortisone. I flavonoidi contenuti nella pianta svolgono le attività anti-eritemose e fotoprotettive che fa utile l’uso dei rimedi a base dell’Elicriso nel trattamento di psoriasi ed eczemi. Per lo stesso motivo i tali rimedi locali servono per risolvere casi di ustioni, eritemi dovuti alla troppa esposizione ai raggi solari e geloni.

L’Elicriso i il suo olio essenziale usati nella composizione di tisane, integratori alimentari o le preparazioni cosmetiche sono efficaci nel caso dei vari tipi delle allergie – dall’asma alla dermatite, con indicazioni per il trattamento o la prevenzione dei suddetti disturbi.

L’elicriso migliora la funzionalità dell’apparato circolatorio, rinforza le pareti dei vasi sanguinici soprattutto al livello di microcircolazione. È utile in caso di edemi, flebiti, tromboflebiti, emorroidi, congiuntiviti.

Controindicazioni – evitare l’utilizzo dei prodotti a base di Elicriso in caso di ipersensibilità.


Elicriso in cosmesi naturale


Elicriso è una pianta universale, oltre i benefici curativi, svolge tante azioni miracolosi anche per la bellezza della nostra pelle. Per la produzione dei cosmetici viene usato l’estratto oppure l’olio essenziale ottenuti dai fiori della pianta. Nel mercato di cosmesi biologica e naturale si può trovare tutti i tipi di preparazioni a base di Elicriso creme viso e corpo, lozioni, shampoo, balsamo labbra, saponi, detergenti, profumi ecc. Grazie alle sue proprietà astringenti, rinfrescanti, lenitive ma anche antiossidante, rigeneranti i prodotti con estratto di Elicriso consigliati anche per la pelle molto sensibile e delicata, secca e infiammata.

L’estratto di Elicriso aumenta l’efficace dei prodotti doposole. Shampoo a base di Elicriso è molto utile nel caso di forfora, dermatite seborroica e psoriasi. Le creme, lozioni e tonici per la pelle matura con “l’oro vivo” rendono la pelle liscia, tonificata e ringiovanita, hanno l’effetto anti-età e anturighe. I cosmetici all’Elicriso sono considerati utili anche per prevenire e per diminuire le cicatrici le smagliature.


Quali prodotti a base di Elecriso si può trovare nel nostro negozio?




Vuoi provare i prodotti con l'Elecriso? Abbiamo una vasta scelta di cosmesi naturale con l'estratto e olio essenziale di Elicriso, prodotti dalle migliori aziende sarde.

Dai uno sguardo alle creme per il viso come, ad esempio, Crema lenitiva viso effetto anti-age di Esmeralda Ecobiovegan Cosmetics oppure Crema viso protettiva anti-macchia Fiori di Elecriso di Iliana. Preferisci usare l'olio per la tua routine di bellezza? Allora Olio corpo Lisu di Insula o l'Olio viso Froriu sempre di Insula sono create proprio per te! Shampoo all'Elecriso? Non c'è nessun problema - scegli Bonu di Insula o delicatissimo Shampoo all'Elecriso selvatico di Le erbe di Janas. Saponi, detergenti, creme corpo e mani, l'olio per massagi e tanto altro ancora! Sei curioso? Allora clicca il link, sfoglia le pagine del nostro sito, apri il mondo di cosmesi sardi e scegli il tuo prodotto ideale!



Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page